martedì 10 gennaio 2017

#9 The Lonely Hearts Club, Elizabeth Eulberg - Quanto sballa?


The  Lonely Hearts  Club 
____________________________________________________________________________________

Autore: Elizabeth Eulberg
Editore: Fazi Editore
Capitoli: Trentotto
Pagine: 267
Costo: 18.50 euro 
Sinossi: Penny Lane è stufa dei ragazzi e stufa di uscire con loro, quindi ha deciso: basta. Infiniti appuntamenti noiosi e troppo inutili fidanzamenti le hanno fatto collezionare una delusione dopo l'altra. Ben presto, però, molte delle sue compagne sono incuriosite dalla sua scelta personale: sembra infatti che Penny non sia l'unica a non volerne più sapere dei ragazzi. Nella sua scuola la voglia di smettere di fare qualunque cosa per piacere al ragazzo dei propri sogni si sta diffondendo a macchia d'olio. Di qui, la decisione di dare una forma e uno statuto a questa ritrovata indipendenza dagli affari di cuore: le ragazze "liberate" dai condizionamenti dell'amore decidono così di fondare il Lonely Hearts Club. Penny Lane, la prima ad aver lanciato l'orgogliosa "moda del cuore solitario", ne sarà leader. Peccato, però, che un giorno incontra un ragazzo che ne mette a dura prova le convinzioni...
____________________________________________________________________________



The Lonely Hearts Club è un libro molto, molto simpatico. 
La protagonista del libro, dopo aver ricevuto una pesante batosta d'amore, decide di porre fine agli innamoramenti: zero ragazzi, non avrebbe mai più perso tempo con loro e tutto ciò fino alla fine del liceo! 

E questa sua iniziativa colpisce non poche persone: di colpo la notizia si diffonde nella scuola e molte ragazze decidono di seguire i passi di Penny Lane che, senza neanche accorgersene, diventa la leader del Lonely Hearts Club.





Elizabeth Eulberg è nata e cresciuta nel Wisconsin. Dopo aver frequentato l'università di Syracuse si è trasferita a New York per iniziare la propria carriera nell'editoria. Vive a Manhattan con le sue tre chitarre e le sue due tastiere. Mentre scriveva questo romanzo, ha tentato di smettere di uscire con i ragazzi. 

Non ci è riuscita. 






Quali emozioni mi ha suscitato? 

Ho semplicemente adorato questo libro, sì! Come nella mia ultima recensione, ho apprezzato il fatto che esso abbia risvegliato in me quel piccolo lato di fangirl che quasi mai riesco a far uscire (date le mie letture sempre molto... profonde).

The Lonely Hearts Club è stato per me una gran sfida. Seguendo il consiglio di un mio amico ("Leggi quel che non ti piace, sarà lì che troverai te stesso") decisi di smetterla di leggere solamente libri tratte da storie vere, libri spesso definiti come "mattoni" e di imbattermi in qualcosa che non avrei mai e poi mai letto. 

In ritorno dalla Puglia ho quindi deciso di comprare questo bel libricino (ovviamente sempre super scontatissimo! ahah) durante una sosta all'autogrill. 
Ero così entusiasta di volermi tuffare in una lettura tutta nuova per me che, durante il tragitto, non facevo altro che aprire il libro, rigirarmelo tra le mani e leggere le prime pagine in continuazione! Avete presente quando siete super affamati e dinnanzi ad una tavola imbandita vi dicono di aspettare? Esattamente, io avevo la stessa voglia affamata di sbranare questo libro! 

The Lonely Hearts Club inizia con una pagina in cui vi è una certa promessa. Il piccolo giuramento di Penny Lane che giura solennemente di non uscire mai più con un ragazzo fino alla fine dei suoi giorni. 
Ovviamente, nelle pagine a venire, la scrittrice ci parla un po' del passato della protagonista, non presentandocela solo caratterialmente, ma raccontandoci anche del motivo che l'ha portata a fare il giuramento. 






"Ci mettemmo insieme quasi subito. 
Insieme sul serio, finalmente. 
Solo che non ebbi la storia da favola che speravo. 
Perché i ragazzi cambiano. Mentono. 
Ti calpestano il cuore. 
Ho scoperto a mie spese che le favole ed il vero amore non esistono."



Esattamente dal secondo capitolo in poi, fidatevi di me, proverete un odio unico nei confronti di colui che ha esattamente spezzato il cuore della mia amata Penny Lane. Sono sicura che condividerete il mio odio, poiché nel momento in cui leggerete quel che Nate ha fatto a Penny, la vostra reazione sarà esattamente la seguente: 



Fortunatamente, la nostra Penny Lane, superato il dolore iniziale (e superata anche la mia incazzatura reale) riesce a tirarci tutti su di morale mostrandosi per la splendida persona che è e tuffandosi in uno splendido senso dell'umorismo:








"Forse il vero nome di Nate era Dante il Distruggisogni Disumano." 



In pochi giorni, poche settimane, il Lonely Hearts Club raggiunge non solo un certo livello di importanza nella scuola, ma diventa un gruppo unito, forte, formate da sole donne che vogliono smettere di dipendere dagli uomini, che vogliono imparare ad essere felici anche da sole, amandosi ogni giorno e proteggendosi da chi ha solamente voglia di calpestare il loro cuore. 
Tra le prime iscritte abbiamo Tracy (migliore amica di Penny) e Diane (ex migliore amica di Penny che l'ha letteralmente tagliata fuori dalla sua vita non ha appena ha intrapreso una relazione con Ryan, altro personaggio importante). 
Tra Tracy e Diane troverete, inizialmente, un forte astio, ma dopo un po' la situazione inizierà a scaldarsi ed insieme a Penny diventano i punti fermi del Lonely Hearts Club aiutandola ad organizzare incontri e stilando una piccola lista di regole per mantenere il funzionamento del tutto. 

Il Lonely Hearts Club è fondato, però, su un'unica ed importante regola: non uscire assolutamente con un ragazzo. E questa regola, a lungo andare, causerà un po' di problemi...


...indovinate con chi? Proprio con la nostra Penny! Così ferma nella sua decisione, ci dimostrerà invece di avere ancora voglia di fidarsi, di amare e di lasciarsi andare ad una nuova relazione.

Ovviamente, tutto ciò non accadrà velocemente. Penny Lane è molto testarda e perciò, prima di ammettere di provare dei sentimenti per il ragazzo in questione, ce ne vorrà di tempo! In un modo simpatico riesce a mostrare il suo interesse. 
Ho proprio amato il modo in cui la scrittrice ha dipinto la protagonista di questo libro che ha un carattere davvero forte e duna personalità indistruttibile. Alla fine la dipinge come ogni ragazza adolescente post delusione amorosa: arrabbiata e stanca dell'amore. 

La questione più importante è, però, adesso... se la regola principale del club vieta assolutamente di frequentare qualsiasi ragazzo, cosa ne sarà di Penny? 
Ma soprattutto, che cosa farà Nate quando scoprirà che Penny sta andando avanti con un'altra persona? Sì, perché Nate non solo fa soffrire Penny, ma poi torna anche trasformandosi in una vittima, rigirando la situazione per mettere la ragazza in cattiva luce. Ma Penny, fortunatamente, non si lascerà abbindolare da Nate e gli risponderà a tono. 
Ora, davvero, vorrei postarvi lo spoiler della risposta di Penny alle insistenze di Nate, ma non posso spoilerarvi tutto, di conseguenza mi limito a postare la mia reazione: 




The Lonely Hearts Club mi è davvero, davvero piaciuto. Quel che rende particolarmente piacevole la lettura è anche il fatto che non è solo un libro, ma anche un cd. Sì, perché il libro, insieme ad i vari capitoli, ci regala anche qualche canzone dei Beatles, una band che ha non solo influenzato la vita di Penny Lane (già, perché il suo nome deriva proprio da qui), ma anche il libro stesso, il club (The Lonely Hearts Club). 

È un bellissimo libro e consiglio a tutti di leggere poiché aldilà dei drammi, dei litigi, della rabbia, del dolore, dei momenti di ironia pura, nascone dentro sé un grande significato. 








"Afferrai una biro. 
Non che volessi riscrivere la storia, 
volevo solo lasciare un appunto a me stessa 
per ricordarmi che il cuore si spezza, ma si aggiusta anche." 



__________________________________________________________




                                  Rating:

E voi? Cosa ne pensate?
Lasciatemi nei commenti le vostre impressioni.


una drogata di libri,
prossima all'overdose.




2 commenti:

  1. Adoro tutti questi riferimenti ai Beatles, anche la cover che richiama la copertina di Abbey Road... questo libro deve essere mio! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti davvero, davvero leggerlo! *^*

      Elimina

E tu? Che ne pensi?