domenica 5 giugno 2016

#4 Laggiù mi hanno detto che c'è il sole, Gayle Forman - Quanto sballa?


LAGGIÙ MI HANNO DETTO 

CHE C'È IL SOLE 

____________________________________________________________________________________


Autore: Gayle Forman 
Editore: Mondadori 
Pagine: 280 (le ultime quattro dedicate all'autore)
Prezzo: 18,00
Sinossi: "Mi rincresce informarvi che mi sono tolta la vita. Era una decisione che meditavo da tempo e di cui mi assumo tutta la responsabilità. So che vi addolorerà, e mi dispiace tanto per questo, ma dovevo porre termine alla mia sofferenza. Voi non c'entrate niente, è stata una mia scelta. Voi non avete nessuna colpa." Questa è la lettera che Cody riceve il giorno in cui Meg, la migliore amica di sempre, si toglie la vita bevendo una bottiglia di candeggina in una squallida stanza di un motel. Cresciute insieme, Meg e Cody erano inseparabili, non esistevano segreti tra loro, o almeno questo era quello che pensava Cody. Quando però va a recuperare le cose dell'amica nella città dove un anno prima si era trasferita per andare al college, scopre che c'è tutta una parte della vita di Meg da cui lei era stata esclusa: i coinquilini, gli amici del college e Ben. Il ragazzo con la chitarra, un sorriso strafottente e tanti, troppi lati oscuri. E poi c'è un file criptato sul computer dell'amica che una volta aperto sconvolgerà Cody: all'improvviso tutto quello che credeva di sapere su Meg sembrerà non avere più senso. 

____________________________________________________________________________________

"Laggiù mi hanno detto che c'è il sole"  (titolo originale: I Was Hereè un libro meravigliosamente travolgente. 
Ricordo di essermi imbattuta in esso prima su Wattpad e poi alla Mondadori. Insomma: era destino che lo comprassi. 

Fin dalle prime pagine mi ha coinvolto il modo in cui Gayle Forman riesce a narrare e sottolineare in una maniera così vera, così sincera la mancanza, il dolore che ci pervade l'animo quando perdiamo una persona a noi cara. È toccante e non credo esistano parole migliori. Ovviamente, voi non avete ancora letto il libro (o forse sì?) e quindi non potete ben comprendere quel che dico. Quindi, vi regalo un assaggino! 


"Sono tentata di affondare il naso tra le lenziola: forse
basterà a cancellare tutto quanto. Ma è impossibile trattene il fiato per sempre,
alla fine sarei costretta ad espirare. Allora mi sentirei come quelle 
mattine in cui mi sveglio e non ricordo niente per alcuni secondi,
prima che la realtà abbia il sopravvento."

Che magnifiche parole! Un turbinio di emozioni in un solo attimo! 

C'è stato un momento in particolare in cui il libro inizia a prendere una piega ben diversa. È il momento in cui t'innamori ed inizi ad appassionarti e ti trasformi in un piccolo detective. Lo ammetto! Io, attraverso questo libro, sono diventata una piccola detective. Tant'è che, non appena ho smesso di leggerlo, mi son tuffata alla ricerca della vicenda della ragazza a cui questo libro è ispirato e del sito di cui tratterà: ma di questo ne parleremo dopo (o forse no? Voglio lasciarvi viaggiare!) 





Adoro il modo in cui Gayle Forman ci fa vedere tutte le sfumature della personalità di Cody. Ma soprattutto, tutte le sfumature che susseguono un lutto, soprattutto quando si tratta di suicidio. Molte domande le viaggiano in mente: poteva fare qualcosa? se fosse stata più presente l'avrebbe aiutata? la rabbia, l'incredulità, la paura. 
Ci sono, inoltre, diversi momenti in cui ti senti davvero partecipe e coinvolta. In particolare uno: quando Cody va ad affrontare Tutto_1BLF. Invaderà il vostro animo un misto di ansia e curiosità, come quando stai vedendo un horror e hai addosso quel peso, quella preoccupazione che tra poco accadrà qualcosa, qualcosa di.. terribile!  
____________________________________________________________________________________

Laggiù mi hanno detto che c'è il sole è un libro meraviglioso, un libro coinvolgente, un libro eccezionale. Più leggevo e più mi chiedevo: ma come avrà fatto a scrivere un libro così bello ed insidioso? Abbiamo tutti i diversi stili inseriti in uno solo! Una storia d'amore che vi sconvolgerà; scoperte che vi faranno perdere battiti ed una costante ansia che vi accompagnerà fino alle ultime righe. 
Alla fine del libro, Gayle affronta il tema del suicidio riportando una sua nota. Credo sia il modo più bello per concludere un libro, un modo per essere vicino a chi, come la protagonista di questo libro, soffre di depressione ed ha pensieri suicidi. Chiedere aiuto ed essere deboli non è qualcosa di cui vergognarsi, bisogna sempre lottare contro le avversità della vita per riuscire a superare qualsiasi tipo di problemi. Armati della nostra tremenda voglia di vivere. 
Ho deciso di condividere con voi alcuni versi presi dalla nota dell'autrice: 


"La vita può essere dura, bellissima e incasinata ma,
si spera, anche lunga! Abbastanza per scoprire quanto
sia imprevedibile:i periodi bui prima o poi finiscono
- a volte grazie a un bel po' di aiuto - e allora il tunnel
si allarga e la luce del sole torna a splendere. Se vi
sentite sprofondare nelle tenebre, avete l'impressione che
non riuscirete mai a uscirne. Brancolate nell'oscurità.
Da soli. Ma non siete soli. Là fuori ci sono persone in
grado di aiutarvi a ritrovare la luce. Non rinchiudetevi
In voi stessi. Se state male e avete bisogno di aiuto,
il primo passo è parlarne con qualcuno: genitori, fratelli,
o sorelle maggiori, zii, sie.. Confidatevi con un adulto di cui vi
fidate: un prete, un professore, un medico, un'infermiera,
un amico di famiglia. Attenzione, però, questo è solo il
primo passo. Non basta aprirsi con qualcuno:
questa persona vi aiuterà a trovare il sostegno professionale
di cui avete bisogno."



Quanto sballa?

👽👽👽👽👽


____________________________________________________________________________________

"Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto, a danzare con le stelle" , grazie per la lettura e buon trip!
Voi invece, l'avete già letto? Cosa ne pensate?
Raccontatemi la vostra esperienza, il vostro personal.  
una drogata di libri,
prossima all'overdose.
____________________________________________________________________________________


Piccole curiosità!
Il personaggio di Meg è in realtà stato ispirato dalla vicenda di Suzanne Gonzales.



____________________________________________________________________________________

4 commenti:

  1. Ciao Mjchela,
    Ho appena scoperto il tuo angolino e ... wow! ... credo che mi vedrai spesso da queste parti. Cooomunque, il libro della Forman è in wishlist da tanto troppo tempo anche se, dopo la tua recensione, vorrei leggerlo subito. T---T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sei tanto dolce! :*
      Sì, oddio, lo amo çç Dopo averlo finito mi sono sentita così vuota, non volevo proprio che finisseeee! Ho desiderato avesse pagine infine, tipo che appena lo finisci ricomincia in qualche modo ahahah Che droga, mamma mia!

      Elimina
  2. Un tema difficile che Tu affronti spesso per conoscere e farlo conoscere. Hai il dono di scoprire frammenti di vera poesia in libri che ne sembrano, per l'argomento trattato, privi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Alla fin fine basta saper scegliere. Personalmente, scelgo solo libri che trattano argomenti di cui io in primis ho fatto esperienza, attraverso essi mi do' la spinta per continuare ad andare avanti. ^^

      Elimina

E tu? Che ne pensi?