sabato 5 novembre 2016

#6 Condividiamo un trip? - Quando tua sorella è una drogata di libri.


Buongiorno stoners! 
E buon week-end!

Come al solito mi alterno tra fasi in cui sono costantemente sul blog, a fasi in cui quasi dimentico di possederne uno. L'inizio della scuola, lo studio, i vari impegni e l'umore un po' basso mi impediscono, molto spesso, di prendermi cura di ciò a cui tengo. 
Ma ora si riparte (e questa volta davvero) più carichi di prima! 

Apro questo primo week-end di Novembre con la segnalazione di un trip che ho atteso moltissimo. Alessandro D'Avenia, tra i miei scrittori preferiti, ha appena sfornato un nuovo libro, a mio avviso meraviglioso e più che affine a me. 
E sapete perché? Perché parla di Leopardi, mio poeta preferito nonché amore di una vita! Se solo fossi stata io la sua Silvia.. sicuramente l'avrei amato! 

Venerdì scorso mia sorella, studentessa universitaria a Siena, è tornata qui per passare il week-end in famiglia. Il sabato è uscita alla ricerca di un piccolo regalo per un diciott'anni a cui siamo state invitate e, non trovando nulla di suo gradimento, è corsa a rinchiudersi nella Mondadori. 
Anche lei, come me, è una drogata di libri e, di conseguenza, non è uscita di lì finché non ha trovato un nuovo libro da comprare. Son rimasta ancor più felice nel momento in cui mi sono resa conto che non ne aveva comprato solo uno, ma ben due! 

Quindi, ora in casa vi sono due copie super personali del libro nuovo di D'Avenia. 

Grazie sister!



Autore: Alessandro D'Avenia. 
Titolo: L'arte di essere fragili.
Editore: Mondadori
Costo: 19.00 euro 
Pagine: 203
Sinossi: "Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un'arte della gioia quotidiana?" Sono domande comuni, ognuno se le sarà poste decine di volte, senza trovare risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. In queste pagine D'Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l'incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi. Leopardi è spesso liquidato come pessimista e sfortunato. Fu invece un giovane uomo affamato di vita e di infinito, capace di restare fedele alla propria vocazione poetica e di lottare per affermarla, nonostante l'indifferenza e persino la derisione dei contemporanei. Nella sua vita e nei suoi versi, D'Avenia trova folgorazioni e provocazioni, nostalgia ed energia vitale. E ne trae lo spunto per rispondere ai tanti e cruciali interrogativi che da molti anni si sente rivolgere da ragazzi di ogni parte d'Italia, tutti alla ricerca di se stessi e di un senso profondo del vivere. Domande che non hanno risposte semplici ma che, come una bussola, se non le tacitiamo possono orientare la nostra esistenza.[...] 


Che dire! Sono teneramente sconvolta da questo libro, da queste parole che lo descrivono. Mi aspetto un capolavoro e spero di non rimanerne delusa, anche se so che ciò non accadrà poiché D'Avenia non mi ha mai delusa, mai! 

Cosa ne pensate di questa segnalazione? 
Avete letto o acquistato questo libro? 
Fatemi sapere tra i commenti! 

Vi auguro un bel week-end! 

una drogata di libri,
prossima all'overdose. 

2 commenti:

  1. Se un giorno ringrazierà quella classe di adolescenti sconvolti per la perdita della loro compagna (perché fingendosi loro amico si è fatto raccontare tutto, ha scritto il libro, si è arricchito e non li ha nemmeno ringraziati), se arriverà quel giorno leggerò questa nuova fatica perché anche io amo Leopardi, andai persino a vedere il film al cinema che lo proiettava un'unica sala in tutta la città, se questo non è amore.
    Bentornata cara, se so che ci sei posso finalmente scriverti :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, di ciò non ne ero al corrente! Quindi la Beatrice c'è davvero stata? Io credevo fosse tutto un romanzo, privo di fatti realmente accaduti!
      Anch'io ho visto il film di Leopardi e l'ho trovato sublime. Lo vidi insieme al mio ragazzo in un cinema sotto le stelle qualche anno fa.. quanti dolci ricordi!
      Comunque, sono ufficialmente tornata e attendo una tua mail 😙

      Elimina

E tu? Che ne pensi?